GRUPPO NUMERO 1

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  franceschina il Gio Apr 22, 2010 3:58 pm

Che poi è un tema abbastanza attuale, visto che una missione simile è più o meno in progetto no? (ma sei tu l'esperto in materia Simo, quindi correggimi!!!)

Il problema di una missione del genere non è solo relativo agli effetti di una prolungata mancanza di gravità (che comunque è un aspetto assolutamente da affrontare) ma anche di rifornimenti: cibo, acqua, carburante..
e comunicazioni con la base ritardate..

se vi vengono in mente altri aspetti dite!!appena ho un minuto libero farò qualche ricerca e vi posti i link

franceschina

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Missione umana verso Marte... speriamo!!!

Messaggio  Simone Pirrotta il Gio Apr 22, 2010 8:05 pm

Ciao ragazze, vedo che l'idea sta prendendo piede... bene, decidiamo subito se la missione-viaggio verso Marte va bene e buttiamoci! Vi posso dire che è attualmente il "sogno proibito" di tutti, o meglio il punto di arrivo di tutti i programmi più ambiziosi delle agenzie, il tanto atteso step successivo al viaggio sulla Luna che segnerà l'inizio della nuova era (Ok, mi sono gasato farao )!!!!
Una ambientazione possibile potrebbe essere riprodurre quello che era il Seeker, con tanto di software e ambientazione (che potremmo avere a costo zero), nonchè franceschina come pilota esperto! Potremmo anche estendere il viaggio: in fondo perchè limitarci a Marte?!
L'aspetto della gravità è essenziale (anche se un minimo sarà garantita con qualche sistema artificiale, non si può stare troppo a lungo senza..): se riuscissimo a concepire un esperimento su questo avremmo già svoltato! Molto lo possiamo solo accennare (oggetti tutti fissati - sennò svolazzano-, cibo in buste ermetiche, ecc) però farà coreografia.
Tornano importantissime le "esperienze": in parte di vita quotidiana (ricicliamo l'aspira-pipì di gabriele) e in parte scientifica..! Scateniamoci sul web!!
Tra un po' esco dall'ufficio, sennò per le 10 sto ancora cucinando... Sleep
A dopo, baci
S.

Simone Pirrotta

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  giuliecologa il Gio Apr 22, 2010 8:28 pm

Ottimo! Sembrerebbe che stiamo prendendo la strada giusta! Very Happy
Io saro' su skype per le 22.30, quindi poi mi aggiornerete sulla prima mezz'ora di telefonata.
A dopo
cheers (ma che d'e'?!?!?)

giuliecologa

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 31.03.10
Località : Roma

Visualizza il profilo http://www.lecologo.org

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  Gioia il Gio Apr 22, 2010 8:52 pm

Ciao Ragazzi!!
leggo il forum solo ora, appena tornata dall'uni...
appoggio in pienissimo l'idea di voltare argomento! quello dell'acqua è molto bello, ma happy ending a parte, mi sembra molto ma molto più complicato da gestire....e poi, oltre alla gravità potremmo inserire anche il tema dell'acqua nella nuova "missione"...


Ci sentiamo per le 10.30 su skype! Ciaus!

Gioia

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Spunti...

Messaggio  Simone Pirrotta il Gio Apr 22, 2010 10:45 pm

Ciao ragazze, prima della nostra discussione plenaria condivido con voi le riflessioni del viaggio di ritorno verso casa... prima di tutto, la finalità: come sarebbe, anzi sarà! la vita di un viaggiatore spaziale del 3000?
Il tema della vita nello spazio è facile ed intrigante legarla ai viaggi... ma come evidenziare gli aspetti di un viaggio? Confrontandolo con viaggi che ci sono familiari, ed evidenziandone le differenze o aspetti particolari... ad esempio, proviamo ad immaginare una motivazione per il viaggio: vista la presenza dei genitori potremmo ipotizzare una gita scolastica o qualcosa di simile. Oppure assimilare un viaggio in astronave con uno per mare in nave (questo per adesso lo lascio in sospeso)
Immaginiamo ancora (o ricordiamo, per chi l'ha visto con il seeker) l'allestimento di una simil-astronave (nel corridoio scuro del planet), in cui noi siamo i diversi membri dell'equipaggio. Insieme ci sono geniìotri e figli seduti, sottolineamo che gli spazi sono angusti, ma è inevitabile, nello spazio. Prima di farli imbarcare facciamo preparare i bagagli, dai genitori con i figli a correggerli... poi sottolineamo noi quello che serve e quello che no... e perchè? (ad es. crema solare visto che siamo fuori dall'atmosfera e passiamo vicino al sole - gliela potremmo pure dare spalmare- ...). Poi partiamo ma.. dovremmo trovare la strada, o meglio la rotta, l'orbita, e ne approfittiamo per farli orientare con le stelle, descrivere le orbite, l'effetto fionda ecc... Facciamo costruire uno strumento per farli orientare..? Possiamo ipotizzare e visualizzare con il software diverse tappe nel sistema solare (ad es assimilandole a "impicci" della giornata: pagare la bolleta del gas su giove, pattinare sul ghiaccio di Europa...), simulare un imprevisto come un guasto, incontrare un astrobus pieno di marziani e costruirci qualcosa su... Usare le stelle come semafori (o le pulsar come fari)? Vogliamo ricordare la necessità di attività fisica: la gravità c'è ma è bassa, quindi serve esercitare i muscoli per evitare atrofie e osteoporosi (come mettere questo in forma di lab). Restano molti dubbi: primo, questo è un laboratorio?? Lo vogliamo rendere più tale? Servono ancora attività di effetto..!
OK, il viaggio in metro non è così lungo per pensare molto altro!! spero di poterne discutere con voi tra poco su skype...
Baci
S.

Simone Pirrotta

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  fratoglia il Ven Apr 23, 2010 2:05 am

Accedo alla rete solo ora. Bella l'idea del viaggio verso Marte e anche facilmente "romanzabile". La finalità di far capire le difficoltà di una missione spaziale mi sembra utile ed interessante.

fratoglia

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 14.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

un nuovo tema?

Messaggio  laura il Ven Apr 23, 2010 10:44 am

ragazzi, mi spiace non essere parte attiva in queste fasi finali ma ieri mi sono infilata in un treno con la febbre a 38 per arrivare a casa e fare delle visite mediche. Niente di grave, solo una tonsillite recidiva che sto curando da mesi e non vuole andar via ... ma purtroppo questi giorni li spenderò tra analisi e medici. In ogni caso vi leggo e se ci sono nuove conferenze - ad esempio domenica mattina - skype mi aggiungo volentieri! (anche se dubito di riuscire a essere al planetario lunedì Crying or Very sad )

laura

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Skype serale....

Messaggio  cristiana il Ven Apr 23, 2010 11:11 am

sto cercando di sintetizzare quanto ci siamo detti ieri sera su skype per fare il punto della situazione e aggiornare gli altri....spero di farcela in tempi brevi anche perchè il lavoro mi chiama.
Cristiana

cristiana

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  franceschina il Ven Apr 23, 2010 11:51 am

Ciao!!

Allora stiamo facendo grandi progressi, finalmente cheers
Anche io avevo pensato di usare il seeker per simulare il viaggio verso marte, molto utile per stabilire ambientazione e scenografia.
Noi nel corridoio dovremmo impersonare ll ruolo di equipaggio: capitano, pilota, hostess.. in più metterei una sorta di 'personal trainer' per occuparsi dei momenti di moto necessari per sopravvivere.

Ottimo il discorso della scenografia con i vari oggetti necessari alla vita quotidiano imballati e legati, io metterei anche dei sacchi a pelo (o simil) per i letti!!!

Io riciclerei l'aspirapolvere per pipì (ihihih) e molto carino il momento dei bagagli, ma cosa faranno i nostri eroi nell'attesa dell'arrivo sul pianeta rosso?
Siamo in ambientazione futuristica (Anno 3000)?
Calcolate che è possibile far durare il viaggio con il seeker per il tempo necessario al laboratorio, ad esempio se deve durare 1 ora, si può terminare proprio con l'arrivo a destinazione..

Dividerei il nostro laboratorio in queste fasi:
1) Imbarco (da impostare in maniera molto simile a quello di un aereoporto) in cui potremmo consegnare oggetti necessari es. creme solari
2) Viaggio + problematiche : la questione dell'aspiratore, come dormire (sacchi a pelo attaccati alle pareti), assenza di gravità (personal trainer), vita prolungata in luoghi angusti, comunicazioni a terra sempre più difficili (ritardo del segnale). Inoltre sarà un viaggio panoramico, quindi io metterei anche un momento 'romantico' di vista su terra (quale astronauta non si sofferma ad ammirare una vista del genere!)
3) Esperimenti??? magari i nostri eroi devono prepararsi all'atterraggio su marte, e quindi devono scoprirne le caratteristiche. Si suppone che dopo un viaggio lungo due anni sia prevista una missione sul suolo marziano..che terreno troveranno? e l'atmosfera? saranno protetti dalle radiazioni nocive del sole? come sopravvivere per un certo tempo?-->quindi io metterei una fase di preparazione alla missione sul suolo marziano che sarà la fase centrale del laboratorio.
4) Arrivo e conclusioni

franceschina

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Resoconto Skype

Messaggio  cristiana il Ven Apr 23, 2010 1:00 pm

Ecco un resoconto della conversazione su skype di ieri tra Gioia (particolarmente ispirata), Simone, Giulia e la sottoscritta.
Pare che ormai siamo tutti d’accordo sul cambio di tema….quindi la nuova finalità è mostrare “la nostra vita nello spazio” .

Per quanto riguarda la struttura narrativa abbiamo due possibili scelte:

1) Missione su Marte: i partecipanti al laboratorio sono un gruppo di astronauti reclutati per una spedizione su Marte

2) Viaggio su Marte: siamo nel 3000 ed i partecipanti al laboratorio sono un gruppo di turisti in partenza per le vacanze...su Marte (considerando i tempi di percorrenza potrebbero trascorrere “Natale su Marte”…immagino abbiate colto il velato riferimento ai film trash natalizi).

Non temete ci sono anche altri punti in cui sarete chiamati a decidere membri del gruppo 1, esercitando il vostro diritto–dovere al voto Smile

Avevamo pensato comunque di impostare il laboratorio con un tono semiserio.
Il ruolo di noi animatori è analogo in tutte e due le possibili “ambientazioni” : siamo i membri dell’equipaggio della navicella spaziale che li porterà su Marte.

A questo punto siamo di fronte ad un’altra scelta: dove può essere ricreata l’astronave?
Ci sono due “correnti di pensiero”:
1) Planetarietto

2)Corridoio buio del museo astronomico.
In ogni caso si pensava di usare il Seeker (che ho scoperto essere un simulatore del sistema solare con cui possiamo simulare “viaggi spaziali”).

A questo punto pensavamo di strutturare il laboratorio come segue:
-Prima di iniziare il viaggio i genitori (insieme ai figli?) devono preparare i bagagli:
ci potrebbero essere dei bauli con molti oggetti utili e non per un viaggio spaziale, e loro devono scegliere cosa portare senza alcuna indicazione da parte dell’equipaggio (noi animatori).
-A questo punto si entra nell’astronave e inizia il viaggio.
Iniziamo a proporre una serie di “esperienze di vita sull’astronave”
1) Assenza di Gravità -----> giocare a pallavolo con dei palloncini la cui gravità non è nulla, ma è molto minore. (Si potrebbero disegnare sui palloncini le trame tipiche dei palloni da pallavolo con un pennarello).
2) Vita quotidiana:----> Fare merenda usando cibo liofilizzato o buste con cannucce.
----> Lavarsi con panni umidi e saponi.
----> "Bisogni fisiologici degli astronauti" (questo tema era molto caro a Simone)

Riguardo la vita quotidiana ho trovato questo video (tralasciando il tono soporifero dello speaker c’è qualche spunto interessante …
https://www.youtube.com/watch?v=uYkbx9ebVYY
tipo che gli astronauti nello spazio “crescono”….all’inizio potremmo accogliere i visitatori in ginocchio (tipo appoggiandoci sulle scarpe (ma non so quanto sia comodo) o su qualcosa di simile e poi una volta che siamo nello spazio “cresciamo” ritornando in piedi….questa mi è appena venuta mente….
Oppure che gli astronauti non lavano i piatti...li buttano direttamente. (Ma poi dove vanno a finire i rifiuti?)
Nel video si fa riferimento anche al “bagno” spaziale tanto caro a Simone.

3) Passeggiate spaziali:----> si potrebbe simulare un problema ed i giovani astronauti, dotati di un’attrezzatura che noi gli forniamo, dovranno risolvere il guasto ….legati ad una corda. (si pensava di usare un paranco).
4) Problema della convivenza degli astronauti in spazi stretti e per tempi lunghi----> questo aspetto viene proposto attraverso un gioco, genitori e figli vengono legati per le caviglie e, compiendo un percorso, devono per raccogliere oggetti che nella fase di preparazione della valigia non sono stati presi, ma che sono fondamentali per sopravvivere nello spazio. Ovviamente questa attività va fatta fuori dalla navicella altrimenti è insostenibile.

E poi una volta arrivati su Marte c’è la fase finale … che è ancora da definire…
Si pensava ad una possibile analogia con i viaggi che si fanno tutti i giorni con i genitori e/o fargli portare un souvenir da Marte che dovranno “trovare , raccogliere , estrarre”.

A proposito di Marte ho trovato questo sito che potrebbe esserci utile
http://www.exo.net/~pauld/Mars/1viewsurface/viewfrommars.html
C’è anche un file pdf in italiano di questo P. Doherty che ora vi mando tramite mail (credo sia una delle fonti utilizzate da Valentino per il suo gruppo….magari può essere uno spunto interessante per il nostro finale su marte.)

Se ho dimenticato qualcosa aggiungete pure! Smile
Bisogna, ovviamente, definire meglio e arricchire alcune fasi ma credo che ora siamo sulla buona strada…della serie “vedo una luce in fondo al tunnel” cheers...voi che ne dite?
E mi raccomando ricordatevi anche di forum-votare...quindi "dichiaro aperto il forum-voto!"
Cristiana

cristiana

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Incontinente spaziale...

Messaggio  Simone Pirrotta il Ven Apr 23, 2010 1:37 pm

..come ho fatto a farmi questa fama...?? Embarassed
Complimenti per la sintesi, vorrei aggiungere: io voto per il corridoio (per i motivi esposti ieri); propongo di "giocare" evidenziando le analogie con i viaggi che alle famoglie sono "familiari" (trovare la strada/rotta sulla cartina o con un tom-tom universale, ecc..) quindi forse più con un viaggio in pulman; per l'eventuale guasto ok stare fuori sospesi al paranco, ma se vogliamo sottolineare quanto sia angusto l'ambiente basta impastoiarli dentro l'abitacolo stesso (magari sulle sedie) e concepire un gioco con tutti dentro;
... invasione di colleghi, devo scappare, a dopo

S.

Simone Pirrotta

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Viaggio su marte

Messaggio  Stefania il Ven Apr 23, 2010 2:02 pm

Ciao gente!
Molto molto bravi!

VI espongo quello che ho pensato leggendo il resoconto:

Se vogliamo avere un intersezione nulla con il gruppo di Valentino
1) bisogna mettersi d'accordo sugli esperimenti da fare arrivati su MArte
2) dobbiamo puntare gran parte della nostra attenzione sul nostro tema, ovvero la vita di noi esseri umani nello spazio, quindi tutte le cose che accadono in assenza di gravita' a dei poveri cristi in una navicella spaziale..e qui la cosa mi sembra un po' difficile da riprodurre rispetto agli esperimenti a terra specie per gli spazi angusti in cui ci muoviamo.

Quello che pero' mi sembra e' che siamo ritornati alla struttura "gioco' e non "laboratorio", perche': vi ricordate tutta la discussione di Gabriele con Gioia su come attraverso il gioco ti posso insegnare come si vive nello spazio?
Non vorrei che stessimo migrando ancora sul gioco (aaaaaaaaaaaah quanto ce piace sto gioco a noi... ;-) chiediamo al Gab una licenza speciale? a noi i giochi ci vengono cosi' bene...)

More soon!
Stef

Stefania

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Warning...pericolo Gioco!

Messaggio  cristiana il Ven Apr 23, 2010 2:26 pm

Posto la mia ultima mail così continuiamo la discussione direttamente sul forum.

Per come è stato impostato il laboratorio finora, Marte non è l'unica scelta possibile. Alla fine andrebbe bene un qualsiasi altro luogo, visto che il nostro scopo essenzialmente è "mostrare come si viaggia nello spazio" (è questo il nostro scopo vero?). Nell'altro gruppo credo sia stato scelto Marte proprio per la presenza di acqua. Se vogliamo evitare possibili sovrapposizioni forse dovremmo cambiare meta finale.
Scegliendo nella narrazione il tema del viaggio (come scriveva anche Francesca) e non la missione, potremmo proporre ai partecipanti un viaggio con meta "Europa"....fargli preparare la valigia con l'occorrente facendo credere che il loro sia un viaggio nel vecchio continente e al momento della partenza rivelare che siamo nel 3000 e stiamo andando sul satellite Europa.
E quindi bisogna proporre esperimenti su Europa o qualsiasi altra meta....forse alcune idee del "magico file" si riescono ad adattare anche ad altri ambienti.

Riguardo al "Warning-Gioco" condivido il dubbio di Stefania....però mi sembra che usiamo il gioco come uno "strumento" e non come "sistema di comunicazione".....forse con gli esperimenti finali potremmo riuscire ad allontanarci dal "pericolo gioco".

Cristiana

cristiana

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  franceschina il Ven Apr 23, 2010 2:28 pm

Cerco di riassumere ed arricchire con mie proposte!!! (naturalmente soggette al vostro voto Wink )

FINALITA' : la nostra vita nello spazio

AMBIENTAZIONE: In viaggio verso Marte:
siamo nel 3000 ed i partecipanti al laboratorio sono un gruppo di turisti in partenza per le vacanze...su Marte

LUOGO: corridoio-planetarietto (ps. se l'evento avviene d'estate il CORRIDOIO è invivibile, manca l'aria e si soffoca per il caldo!!)-->ASTRONAVE

proporrei di usare il planetarietto, magari posto nel piazzale (in un luogo ombroso altrimenti si soffoca pure li. In questo modo ci troveremmo già in un ambiente angusto!

RUOLO ANIMATORI: personale di volo, Capitano, Pilota, assistenti di volo

STRUTTURA DEL LABORATORIO:

1) IMBARCO: preparazione bagagli (senza aiuto degli explaners) e imbarco (tipo aereo)
bauli con molti oggetti utili e non per un viaggio spaziale, e loro devono scegliere cosa portare senza alcuna indicazione da parte dell’equipaggio (noi animatori).

2) VIAGGIO + PROBLEMATICHE:
-Assenza di Gravità--> ma sinceramente il gioco dei palloncino non mi convince tanto..che ne dite di fargli fare esercizi tipo per combattere gli effetti dannosi dovuti all'assenza di gravità??

-Vita quotidiana: Fare merenda usando buste con cannucce (il più possibile simili a quelle realmente usate!);
Lavarsi con panni umidi e saponi.
Bisogni fisiologici degli astronauti.

Dormire attaccati al muro?!?!?(in pratica dormire in piedi!!): pensate i genitori che devono mettere a nanna i bimbi infilandoli e legandoli in una sorta di sacco a pelo attaccato alle pareti dell'astronave (naturalmente non appesi, ma con i piedi a terra!!)

- passeggiate spaziali: non mi convince, troppo casino per realizzarlo e non vorrei fosse pericoloso per i bimbi!

- Problema della convivenza degli astronauti in spazi stretti e per tempi lunghi: propongo di usare una navicella con poco spazio abitabile

3) PREPARAZIONE A MARTE??? magari i nostri eroi devono prepararsi all'atterraggio su marte, e quindi devono scoprirne le caratteristiche. Si suppone che dopo un viaggio lungo due anni sia prevista una missione sul suolo marziano..che terreno troveranno? e l'atmosfera? saranno protetti dalle radiazioni nocive del sole? come sopravvivere per un certo tempo?-->quindi io metterei una fase di preparazione alla missione sul suolo marziano che sarà la fase centrale del laboratorio.
(però questo nel caso volessimo concludere il viaggio con l'arrivo su marte, senza affrontare la discesa sul suolo)

3) ARRIVO SU MARTE: si esce dall'astronave per visitare il suolo marziano. Muniamo i nostri viaggiatori con Occhiali da sole con lenti giallo-brune per simulare quali colori vedrebbero, e cuffie per le orecchie per simulare i suoni ovattati che sentirebbero. Sarebbe carino riprodurre gli odori.
Una volta ambientati si cercano suvenir..sacchetti di terra marziana (magari facendo il gioco della calamita)

4) CONCLUSIONE??

fatemi sapere che ne pensate!

franceschina

franceschina

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  Stefania il Ven Apr 23, 2010 2:34 pm

Molto bene,il bambino sta per nascere....

Io vedo molto debole ancora quello che dovrebbe essere il nostro tema di punta....
Mubble mubble.....
Stef

Stefania

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

FASE ESPERIMENTI

Messaggio  franceschina il Ven Apr 23, 2010 2:54 pm

Questo sarebbe carino!! (cito dal file fighissimo su marte)

TEMPERATURA DI EBOLLIZIONE DELL'ACQUA (in vacanza si vorrà anche mangiare ma ..la pasta come si cuoce???)
Se la pressione atmosferica su Marte è 1/100
quella terrestre, l’acqua vi dovrebbe bollire a
0 °C. Pertanto sarebbe molto difficile cucinare su
Marte; indispensabile sarebbe una pentola a
pressione per raggiungere le temperature di cottura
dei cibi. Già sulla Terra, in alta montagna dove la
pressione dell’aria è minore che al livello del mare,
ci vuole molto più tempo per far diventare sodo un uovo

ESPERIMENTO DA FARE A BORDO NELLA FASE DI PREPARAZIONE:
Utilizzare una siringa senza ago piena a metà di acqua, si ottura con un dito il foro e si aspira con forza lo stantuffo:
Aumenta il volume a disposizione, diminuisce la pressione dell'aria e l'acqua entra in ebollizione!

franceschina

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  franceschina il Ven Apr 23, 2010 2:59 pm

ps. se diamo creme solari all'inizio devono essere con protezione 5000!!!
per proteggergi dai raggi UV

Leggete la parte GRAVITA' SU MARTE
una volta scesi su marte e ambientati potremmo far fare uno di questi esperimenti per provare gli effetti della diversa gravità su marte!

franceschina

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 11.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Astro-volo in partenza dal gate 14..! Abbiamo tutto??

Messaggio  Simone Pirrotta il Sab Apr 24, 2010 2:51 pm

Ciao a tutte
mi sembra che la cosa stia prendendo forma..però anche il tempo stringe!!! Grazie a Franci per il sommario, che potremmo prendere come punto di partenza per proposte di aggiunte/eliminazioni/revisioni.
Il primo punto aperto mi sembra quello della location: il planetarietto è una soluzione più flessibile, però forse è più difficile gestire la roba da portare dentro e fuori, ricreare l'interno dell'astronave, gestire ingressi/uscite dei passegeri ecc.. cmq, noi facciamo una proposta e poi vediamo. Vi ricorda che stiamo dando per scontato la disponibilità del seeker, che non è indispensabile ma aiuterebbe molto...
Un aspetto molto delicato ma che non possiamo ignorare è la GRAVITA'; decidiamo come affrontare la cosa: la nostra astronave ha un sistema artificiale (quindi non ce ne frega niente, è come stare sulla Terra).. o è cmq più bassa anche se non nulla? Per ovviare, li facciamo sedere e legare con cinture alle sedie (o bloccare i piedi alle gambe delle sedie)? Ci sono dei pavimenti adesivi (dal lato "del soffitto") che servono a pulire le suole delle scarpe e che ti fanno sentire.. "incolato" al pavimento.. ho già scritto a una ditta di parma per sapere quanto costerebbe un rotolo. Cmq ci servono altri espedienti. I palloncini gonfiabili sono già qualcos di similare, ma cerchiamo in rete per vedere se si riesce a fare galleggiare permanentemente un po' di bolle.. sarebbe molto scenografico provare a bere da un bicchiere e invece ottneere una bolla che ci galleggia davanti mentre parliamo del fenomeno e poi distribuiamo cibo in buste! Mitica l'idea di 2-3 sacchi a pelo per
dormire alle pareti!! Io sarei per provare a riprodurre una "riparazione" fuori dallo scafo, sospendendo la più piccola di noi, cristiana, con un paranco dalla pancia e facendole aggiustare con molta difficoltà qualcosa... Se ci sembra difficile, potremmo mostrare su uno dei monitor un video magari ripreso giorni prima, sempre però di cristiana, ma in in condizioni di maggiore sicurezza... e raccontando che sta avvenendo in diretta, come se lo vedessimo da un oblò dell'astronave che in realtà è un monitor... l’importante è che si capisca che è davvero uno di noi.
Alle pareti io metterei un paio di foto di gagarin, la cagnetta Laika ecc... che 2 parole su di loro come i primi viaggiatiro dello spazio non fa mai male... se poi ci inventiamo qualcosa di sofisticato sul'aspetto "storico", ben venga!
Non trascuriamo l'aspetto fisio-biologico: che succede al nostro corpo per un lungo viaggio? Dai bagagli introduciamo qualche tema: per le radiazioni abbiamo la crema solare, io posso portare un attrezzo per palestra (di un amico... Embarassed ) per parlare dei muscoli, ecc... Altro, Bio-Giulia (ci sei ancora)???
L'aspetto psicologico (di stare chiusi e cooperare in ambienti angusti e per lungo tempo) verrà fuori da solo, ma possiamo accentuarlo nel nostro "racconto": in fondo conosco Gioia da 2 anni e la detesto abbastanza... Razz
Ecco, definiamo le modalità di interazione tra noi: siamo l'equipaggio e dovremmo con i nostri dialoghi, soprattutto scherzosi, mettere l'accento sui diversi aspetti; il coinvolgimento diretto delle famiglie sarebbe perfetto, ma per tutti è impossibile e fare selezioni per chi coinvolgere forse rischia di scontentare gli esclusi? Che ne pensate? La sceneggiatura sarà fondamentale: già vedo francy-pilota (ricordi ancora come si pilota, vero?), giulia-scienziata, gioia-cristiana astronaute di taglie diverse, una imbranata e l'altra secchiona.. se giochiamo bene su questi ruoli possiamo trasmettere di tutto!
A proposito di gioco, secondo me non lo è affatto, è un vero laboratorio nella accezione di luogo in cui fare vivere esperienze di approfondimento, magari con coinvolgimento diretto.
Altro aspetto da sottolineare: la necessità di riciclare il più possibile, di sicuro i fluidi corporei (no, non sono fissato...) ma anche l'aria; se vogliamo possiamo accennare ad un messaggio ambientalista, da completare con altri (energia dai pannelli solari, niente combustione e sui nocivi prodotti ecc.)
La narrazione è definita: è durante il viaggio che si "vive" lo spazio. Votiamo per eventualmente aggiungere la "discesa" sul pianeta. Per me Marte è OK, si può riprodurre facilmente con lampade rossastre e sabbia: Però ancora una volta vedrei bene un trucco scenografico. Facciamo preparare cristiana per la discesa con tuta, spieghiamo i vari aspetti e poi... lei esce di scena e mandiamo un filmato pre-registrato. Magari parliamo con lei tramite walke-talke, così si doppia da sola... Piuttosto, perchè stiamo andando su Marte? per cercare de Sica? Direi che dovremmo pensarci. Io propongo di legarlo alal raccolta di campioni, così poi diamo loro anche un piccolo souvenir da portare a casa. Anche Europa non sarebbe male (a parte il gioco di parole, carino!), di Marte qualcosa si sa ma un satellite ghiacciato non se lo aspettano in molti.. votiamo anche per questo?
I tempi complessivi sembrano ragionevoli: 5 minuti per fare loro preparare i bagagli, 5 per presentare l'equipaggio e il viaggio, 5 per discutere della rotta (con il loro coinvolgimento), 20-25 per le "esperienze di vita quotidiana", 5 per la emergenza (riparazione extraveicolare), 10 per il finale con discesa sul pianeta (o altro).
Per i materiali ed il budget...?? non so davvero: molte cose le potremmo portare noi (sacchi a pelo, attrezzi ginnici). Ci serve un po' materiale per i bagagli (e forse il baule): la sacca in cui infilare la roba selezionata la posso portare io se serve. Una tuta per le attività esterne serve, quindi cerchiamo sul web. Ho letto che un gruppo ha trovato tute da 60 centesimi, così le diamo a tutti! Per l'effetto gravità vedo quanto costa questo pavimento adesivo (se vi sembra ok) o pensiamo a "cinture" per fissarli alle sedie... Poi servirà stampare o comprare una mappa ed eventuali strumenti per non perderci nello spazio profondo... è grande e fa paura..!! alien
Scatenatevi nella discussione e poi…. chiudiamo tutti i punti aperti (soprattutto quelli sul grado di coinvolgimento dei nostri passeggeri..)!!

A più tardi, mitico equipaggio dell' "Astronave più pazza del mondo"..!

Simone Pirrotta

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  giuliecologa il Dom Apr 25, 2010 2:15 pm

scusate, ci sono ancora. Sono stata latitante per via del trasloco. A differenza della maggior parte delle altre persone per me il fine settimana e' molto piu' incasinato degli altri giorni. Sorry. Mi leggo quello che avete scritto e vedo di avere qualche idea geniale Very Happy

giuliecologa

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 31.03.10
Località : Roma

Visualizza il profilo http://www.lecologo.org

Torna in alto Andare in basso

Riassumendo....

Messaggio  cristiana il Dom Apr 25, 2010 2:56 pm

Ciao a tutti,
ho integrato quanto suggerito da Simone con il riassunto di Francesca ed ho incluso parte dei materiali necessari ed alcuni prezzi. Sicuramente manca qualcosa quindi aggiungete pure.
Bisogna anche definire meglio la parte finale…li facciamo scendere su Marte oppure no? Proponiamo esperimenti? Quali?
Cerchiamo di chiudere i punti ancora aperti o poco chiari.

FINALITA' : la nostra vita nello spazio

AMBIENTAZIONE: In viaggio verso Marte: siamo nel 3000 ed i partecipanti al laboratorio sono un gruppo di turisti in partenza per le vacanze...su Marte.
(Ma l’ipotesi di Europa come meta è stata definitivamente abbandonata?)


LUOGO: Planetarietto-->ASTRONAVE
(Direi di abbandonare l’ipotesi corridoio….Gioia e Francesca che conoscono entrambi consigliano di usare il planetarietto posto nel piazzale, soprattutto se l’evento avrà luogo in estate. )

RUOLO ANIMATORI: personale di volo, Capitano, Pilota, assistenti di volo.

STRUTTURA DEL LABORATORIO:

1) IMBARCO: preparazione bagagli (senza aiuto degli explaners)
Ci sono 2 bauli con molti oggetti utili e non per un viaggio spaziale, e loro devono scegliere cosa portare senza alcuna indicazione da parte dell’equipaggio (noi animatori) e metterlo negli zainetti/buste che daremo loro.
Segue poi imbarco (tipo aereo)

Tempo previsto 5minuti

Materiale Necessario:
Baule: Contenitore Ikea ARPA 14,99 €
Lunghezza: 70 cm
Profondità: 36 cm
Altezza: 29 cm
Forse sarebbe meglio prenderne 2…prezzo 30€
Oggetti vari: creme, mappe, libri, bussole, etc (50€)
Zainetti da distribuire ai vari nuclei 2€ al pezzo (per 10 zaini : 20€) oppure se siamo a corto di budget possiamo dare delle + economiche buste.
Planetarietto
Seeker + Schermo...sarà disponibile?
Scenografia astronave: Sedie,
Foto di Garavin, Laika etc prezzo 3€

2) PRESENTAZIONE DELL’EQUIPAGGIO E DEL VIAGGIO
Tempo previsto 10 minuti in cui si discute anche della rotta con il loro coinvolgimento

Materiale Necessario:
Divisa equipaggio? Tipo polo bianca (10€) & cravatta blu /o meglio un + economico nastro blu.
Oppure se se siamo a corto ci si accorda su un abbigliamento comune..

3) VIAGGIO + PROBLEMATICHE:

-ASSENZA DI GRAVITA’
Legare i viaggiatori alle sedie/ oppure usare il tappeto che diceva Simone per “incollarli al pavimento”.

Esercizi fisici con attrezzatura palestra (visti i costi dell’attrezzatura dovrebbe essere portata da noi animatori…magari si potrebbe fare una mini lezione di fitness così si coinvolgono tutti)

Pallavolo con palloncini


-VITA QUOTIDIANA
Fare merenda usando buste con cannucce
Lavarsi con panni umidi e saponi.
Bisogni fisiologici degli astronauti---come lo facciamo? Simone hai qualche idea?
Dormire attaccati al muro usando sacchi a pelo

Aspetto fisio-biologico:
Problema delle radiazioni---> uso di crema solare con protezione altissima


Aspetto psicologico:
Problema della convivenza degli astronauti in spazi stretti e per tempi lunghi: Navicella con poco spazio abitabile.
C’era l’ipotesi del gioco per raccogliere gli oggetti mancanti essendo legati per le caviglie ma non è possibile farlo all’interno (magari si potrebbe fare subito dopo la preparazione dei bagagli quando sono ancora fuori dall’astronave) altrimenti lo eliminiamo direttamente

Necessità di riciclare il più possibile: i fluidi corporei ma anche l'aria; se vogliamo possiamo accennare ad un messaggio ambientalista, da completare con altri (energia dai pannelli solari, niente combustione e sui nocivi prodotti ecc.)

Tempo previsto 20-25 minuti

MATERIALE NECESSARIO:
Corde: 30 m 39.90€
Sedie:gentilmente offerte dal museo?
Attrezzatura da palestra ?
Palloncini: 2€
Cibo liofilizzatoo in busta?
Salviette umidificate: 5€
Sacchi a pelo 10 € al pezzo
Tubetti crema (al pezzo 3€)

4)PASSEGIATE SPAZIALI
Il “guasto” sarà riparato da uno dei membri dell’equipaggio (in diretta o preregistrato) ed il pubblico lo vedrà attraverso un oblo (Schermo)…ringrazio Simone per essere stata scelta come “l’appeso”….mi sa che è la punizione per avergli velatamente dato dell’incontinente spaziale.

Tempo previsto 5 minuti

MATERIALE NECESSARIO
Corda considerata prima
Paranco?

5)PARTE FINALE : Questa parte deve essere discussa meglio!

Preparazione per Marte e discesa da parte di un membro dell’equipaggio
Possiamo riprodurre l’ambiente con lampade rossastre e sabbia (e dove la prendiamo?)
Per la discesa usiamo un trucco scenografico….uno dei membri dell’equipaggio si prepara per la discesa con la tuta, quindi vengono spiegati i vari aspetti e le caratteristiche di questo pianeta:
che terreno troverà? e l'atmosfera? sarà protetti dalle radiazioni nocive del sole? come sopravvivere per un certo tempo? A questo punto “l’inviato” esce di scena e si manda un filmato preregistrato. Comunichiamo con lui tramite walkie talkie così si doppia da solo.

POSSIBILE ARRIVO SU MARTE DI TUTTI: si esce dall'astronave per visitare il suolo marziano. Muniamo i nostri viaggiatori con occhiali da sole con lenti giallo-brune per simulare quali colori vedrebbero, e cuffie per le orecchie per simulare i suoni ovattati che sentirebbero. Sarebbe carino riprodurre gli odori.
Una volta ambientati si cercano souvenir..sacchetti di terra marziana (magari facendo l’esperimento della calamita)


Tempo previsto 10 min

MATERIALE NECESSARIO
Tuta 1€ se viene fornita solo al membro dell’equipaggio
Walkie Talkie 20€

Come riproduciamo l’ambiente marziano?
Lampade Rosse
(occhiali & cuffie?)

MODALITA’ D’INTERAZIONE : noi siamo l'equipaggio e dovremmo con i nostri dialoghi, soprattutto scherzosi, mettere l'accento sui diversi aspetti; il coinvolgimento diretto delle famiglie sarebbe perfetto, ma per tutti è impossibile e fare selezioni per chi coinvolgere forse rischia di scontentare gli esclusi.

SCENEGGIATURA…..

cristiana

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Grazie!

Messaggio  Simone Pirrotta il Dom Apr 25, 2010 11:49 pm

Ciao Cristiana,
grazie mille per la scheda, sei fortissima! Ho indicato te perchè sei la più facile... da sospendere ad un paranco..!! tongue
Domani speriamo di fissare le ultime idee, io proverò a venire un po' prima ma non sarà facile.. cmq, ci sentiamo quì o al cell ad ora di pranzo!
HuggieS.

Simone Pirrotta

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  giuliecologa il Lun Apr 26, 2010 12:12 am

Benone, grazie Cristiana per aver sistematicizzato un po' il tutto e a Simone per la sintesi-critica.
Allora, per quanto riguarda le questioni in sospeso:

1. Preferirei Europa come meta finale. Se nel 2010 si progetta di fare un vero viaggio verso Marte, nel 3000 mi sembra plausibile una villeggiatura a Europa. E poi e' sfizioso il fatto che possiamo giocare un po' con il nome del satellite. Secondo me non si perde di scientificita', ma ambientare l'arrivo ad Europa permette di parlare di un luogo un po' meno conosciuto rispetto a Marte...Poi vabbe', questo per come la vedo io.

2. Simulazione dell'assenza di gravita' con tappeto, se non e' troppo costoso, mi sembra un'ottima idea.

3. Qui qualcuno mi dice che (non ridete vi prego

Embarassed ) gli astronauti si magiano i piatti a fine pasto...qualcuno ne sa niente?

4. mi piace l'idea di fare un video in cui Cristiana astronauta ripara un guasto, io ho una macchina fotografica che fa dei video abbastanza buoni, possiamo usare quella. Possiamo ispirarci a questo video: https://www.youtube.com/watch?v=tIkaO6XGlrk&feature=related

5. per quanto rigarda lo sbarco io punterei per l'ambientazione a ricreare un po' tutte le cose piu' standard che fanno i turisti in vacanza. Quindi metterei un bel negozio di souvenir accanto all'uscita dell'astronave che vende le cose piu' kitch di Europa, e fra queste un qualche oggetto che riassuma le caratteristiche del pianeta, che poi eventualmente chi partecipa al laboratorio possa portarsi a casa.

Inoltre adesso che la finalita', la struttura e l'ambientazione ci sono penso sia il caso di creare un po' di atmosfera. Esistono tantissime canzoni super famose che richiamano i viaggi nello spazio, tipo Space Oddity di David Bowie https://www.youtube.com/watch?v=D67kmFzSh_o&feature=fvst. Ma bisogna pagare la SIAE anche solo per far sentire musica in pubblico, anche se si possiede il cd originale? Qualcuno ha un'idea di quanto si paghi?

ok, per il momento ho finito con i commenti. Domani mattina saro' piu' libera ed attiva, ma sara' difficile riuscire a venire con anticipo, provo cmq a raggiungere il planetario il prima possibile.

giuliecologa

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 31.03.10
Località : Roma

Visualizza il profilo http://www.lecologo.org

Torna in alto Andare in basso

diritti SIAE

Messaggio  Mark Walls il Lun Apr 26, 2010 12:23 am

A quanto ne so io, il Planetario paga un forfettario con la SIAE per i diritti su "ogni" cosa.
In buona sostanza, puoi usare un po' quello che vuoi...e stai coperta così Wink

Mark Walls

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 08.04.10
Età : 41
Località : Roma

Visualizza il profilo http://markwalls.wordpress.com/

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  Gioia il Lun Apr 26, 2010 12:25 am

Ciaa a tutti!!
scusate la latitanza ma torno solo ora al pc...
grande la scheda riassunto di Cristiana!
Per la destinazione appoggio Europa, e per il luogo assolutamente il Planetarietto (per i soliti motivi..).
Il video proposto da Giulia nella parte finale mi è parso un tantino troppo...catastrofico!!!non credi? Razz
Sul negozio di souvenir non sarei tanto sicura, mi sembra un po' eccessivo...anche se non lo escluderei a priori. Per il tappeto Simone hai ricevuto risposta di quanto possa costare?
Aggiungerei qualche elemento narrativo stile dialogo tra di noi per 'ricreare l'atmosfera'; dovremmo assegnarci dei ruoi e strutturare dei dialoghi tra di noi...

Domani prima non credo di riuscire ad arrivare, ma forse prima si (PdB forse anticipa solo per domani la lezione...)

Notte a tutti, a domani!

Gioia

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Hey Giulia, concordo con tutto....

Messaggio  Simone Pirrotta il Lun Apr 26, 2010 12:34 am

sia per Europa come meta che l'escursione in superficie, che deve essere una occasione per mostrare un altro aspetto della vità dell'uomo nello spazio ma non al sicuro dentro un modulo abitabile bensì alle prese con le condizioni di un altro pianeta.
Dicevo, con tutto ... tranne che con i piatti come dessert... Very Happy hanno provato con le posate, ma le forchette si impuntano e i coltelli vanno giù dritti...!!! Scehrzi a parte, non mi risulta affatto..!
A domani
S.

Simone Pirrotta

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 06.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 1

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum