GRUPPO NUMERO 4

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  alessandro carucci il Sab Apr 17, 2010 5:06 pm

Ottimo Daria... Mi sembra che possa fare al caso nostro il gazebo... per alcune applicazioni dovrebbe essere leggermente modificato, ma in linea di principio va più che bene ed oltre tutto, cosa fondamentale, è anche un prezzo di tutto rispetto!

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Julia Rizzo il Sab Apr 17, 2010 8:40 pm

bella l'idea del percorso a rotazione simulata dei pianeti!!! Laughing

Julia Rizzo

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 31

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Carmela Mennuni il Dom Apr 18, 2010 7:52 pm

Belle idee, fantastico brain storming!!!!!!
ad un certo punto però bisognerà mettere un pò di ordine , legare le cose fattibili insieme, insomma bisognerà coordinarsi .......... a tale scopo siete invitati a pranzo (piatto di spaghetti o pizza) da me uno dei prossimi giorni, tranne lunedì. Portate pianeti, supereroi, gazebo per simulazioni in giardino, al massimo i vicini chiameranno la neuro del Sant'Eugenio

il mio tel 3491760316---065022124
skype: carmela mennuni

Buona domenica
mela flower flower flower flower flower

Carmela Mennuni

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  valentino lacquaniti il Dom Apr 18, 2010 11:30 pm

cari tutti,
lieto anche io che ci siano tante idee, concordo che sia arrivato il momento di sintetizzare e dare concretezza al tutto !
per me il pranzo collettivo va bene, magari cerchiamo di convergere su un giorno buono per tutti.

Riflettevo poi su una questione a proposito dell'ambientazione/scenografia/allestimento etc etc che vogliamo creare, valida a prescindere dalla struttura narrativa che mettiamo in scena [gioco di ruolo / supereroi/ gazebo/ percorso dinamico....]: c'è il pericolo, da evitare assolutamente, di creare una ambientazione ad effetto sorpresa negativo/ delusione. Teniamo tutti presente che un percorso tra i pianeti esiste già , nelle sale del museo, con una scenografia e con un impatto con cui non possiamo competere !
quindi, o usiamo quel percorso, o il "taglio" che diamo al nostro non deve entrare in competizione.

ciaoooooo,
V.

valentino lacquaniti

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 13.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Carmela Mennuni il Lun Apr 19, 2010 12:01 am

Sono daccordo con Valentino, il percorso tra i pianeti già c'e'.
e poi parlando di tanti pianeti rischiamo di toccare tanti argomenti diversi: io credo che quello che funziona sia inquadrare un argomento solo , chiaro, preciso, della serie meglio poco ma detto bene.
Sabato sono andata alla giornata aperta dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) . Avevano allestito in un'unica sala una serie di esperimenti interattivi di fisica e geologia , ma ciò che ha funzionato davvero è stato lo spettacolo. L'argomento era unico, preciso e centrato: Onde Sismiche e Onde sonore. Hanno parlato di come si propagano le onde sismiche e di come si propagano le onde sonore, si sino soffermati sul concetto di fraquenza illustrando le frequenze che possono essere raggiunte dai vari strumenti musicali. Infine hanno fatto sentire il rumore di un terremoto ed altre cose (se vi interessa posso scendere in particolari). Lo spettacolo si è concluso con un breve concerto eseguito da ragazzi del liceo.
carmela

Carmela Mennuni

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  alessandro carucci il Lun Apr 19, 2010 1:57 am

Ok per il pranzetto... che come gli antichi romani sapevano bene... a panza piena se raggiona mejo!!!

A proposito di romani....

MAMMA CHE ROMAAAA!!!

Scusate ora torno serio

Ricordatevi che domani ci sta pure la cenetta post lezione.
Ciao

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Alessia Cassetti il Lun Apr 19, 2010 8:56 am

Anch'io sono daccordo per il pranzetto ,bell'idea Carmela! bounce
Valentino ottima osservazione la tua in merito al parcorso visto che comunque dobbiamo fare conti con spazio e budget, io resterei dell'idea di pensare il nostro laboratorio su un unico spazio e possibilmente all'aperto; eviterei di ambientarlo nelle sale del museo solo perchè d'estate la temperatura all'interno è piuttosto elevata, non sarebbe quindi un ambiente accogliente. Inoltre se ci concentriamo su un unico spazio, visto l'esiguo budget, possiamo curalo meglio scenograficamente parlando.
Ma oggi riusciamo ad incontrarci almeno una mezzora prima, tanto per fare il punto della situazione?
E' vero che il progetto definitivo deve essere consegnato lunedi prossimo, ma anche solo la bozza dovremmo farla seguendo i i 5 punti :
Finalità, struttura narrativa, tempi, gestione di un budget.
ciao a tutti!!

Lascio anch'io il mio numero: 3472267670

Alessia Cassetti

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 11.04.10
Età : 40
Località : Frosinone

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  alessandro carucci il Lun Apr 19, 2010 1:15 pm

L'idea di vederci una mezz'ora prima non sarebbe nemmeno troppo male ...se non fosse che probabilmente non posso

Ciò non toglie che voi possiate vedervi ugualmente ed in caso io vi raggiungerei appena mi libero.

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Carmela Mennuni il Lun Apr 19, 2010 4:17 pm

va bene arrivo prima
solito posto??
carmela flower

Carmela Mennuni

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

un mio dovere

Messaggio  alessandro carucci il Mar Apr 20, 2010 2:56 am

Salve a tutti, collega e colleghe di lavoro.

Questo è probabilmente il messaggio più serio che io abbia scritto su questo forum in favore del lavoro che stiamo svolgendo insieme.
Sento il dovere di porgere a tutti voi le mie più sentite scuse, riguardo il mio atteggiamento nelle fasi finali della nostra discussione.
Purtroppo capita che alle volte mi faccia prendere la mano dalle discussioni calde e accese come quelle di oggi, al punto di arrivare a straparlare e valicare il limite della buona educazione e addirittura del rispetto per le persone con cui discorro. Ritengo che stasera ne abbiate avuto una brutta dimostrazione di cui mi pento.

Seppur alcune delle mie parole siano state recepite in modo erroneo da quel che volevo significassero, ciò non toglie che mi assumo la responsabilità di quel che voi avete recepito. Per due importanti motivi, prima di tutto se le persone con cui parlo fraintendono ciò che voglio dire, significa che non sono in grado di comunicare il mio pensiero e questo non depone certo a mio favore soprattutto visto il contesto in cui ci troviamo... secondo, ma forse più importante, le mie colpe stanno soprattutto nel tono irritante e fastidioso che ho utilizzato.
Per concludere, non era assolutamente mia intenzione offendere nessuno di voi e/o sminuire in alcun modo l'impegno che state mettendo in questo lavoro... se al contrario ho lasciato che questo fosse il messaggio che trasmettevo allora, a maggior ragione, vi devo le mie scuse.

Detto questo vorrei mettere in chiaro una cosa fondamentale, questo mio messaggio non vuole in alcun modo aprire una discussione su un argomento estraneo al laboratorio che siamo chiamati a creare... le mie scuse le ho volute fare pubblicamente a tutti, sia per dovere che per cercare di riportare una certa armonia nel gruppo, che il mio atteggiamento di oggi ha rischiato di minare.

Alessandro

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Alessia Cassetti il Mar Apr 20, 2010 5:35 pm

Ciao a Tutti!!
Lo so che tutti noi siamo impegnati durante la settimana ma secondo me dovremmo almeno tentare di organizzare un incontro prima del weekend tanto per avere più charo come muoversi e continuare via forum. A me è sembrato di capire che non tutti siamo convinti che il laboratorio da creare sia quello dei 4 elementi, rimane ancora l'idea di Valentino che non è stata del tutto scartata ;quindi la questione è rimasta aperta. Secondo me sarebbe opportuno che ognuno di noi lasciasse una opinione e in base alla maggioranza si scelga;giunti alla scelta la si porta avanti senza se e senza ma.
Un altra cosa che ci tenevo a dire è che prima di pensare di utilizzare uno o quattro gazebo dovremmo pensare alla finalità, alla struttura narrativa e agli strumenti . Ieri invece sembrava che il problema principale fosse decidere di utilizzare uno o quattro gazebo e in base a questo creare il laboratorio ad hoc.
Per quanto riguarda la mia opinione, tra le due proposte a me piace più quella di Valentino di un viaggio tra i pianeti dove i ragazzi diventano esploratori-esperimentatori aiutati nell'impresa dai supereroi di Carmela. Dico questo perchè a me viene più naturale pensare ad una struttura narrativa che abbia un inizio ed una fine. Ad esempio si potrebbe raccontare ai bambini che il pianeta Terra è in serio pericolo di sopravvivenza e quindi è necessario pensare di partire all'esplorazione dello spazio alla ricerca di un posto dove andare ad abitare. Sta a loro scegiere la meta del viaggio e una volta approdati li iniziano a fare l'esperienze suggerite da Valentino e dove loro sbagliano o non riescono entrerebbe in gioco il super eroe. Volendo i bambini potrebbero tornare una seconda volta per provare una nuova destinazione.
In merito alla scelta di usare uno o più gazebo io sono del parere di pensare ad un unico gazebo in modo da renderlo scenograficamente accogliente, suggestivo e per avere tutta la situazione sotto controllo. L'uso di più gazebo non permetterebbe ,economicamente parlando, di poterli curare tutti al meglio e poi è difficile far convogliare la gente nel modo opportuno, senza considerare poi il caso in cui non si presenti molta gente, ci troveremmo la poca gente ancora più sparsa. Ieri è stato detto che tale scelta avrebbe dato più offerta ai visitatori e che quindi avrebbero potuto scegliere di tornare per provare uno dei dei gazebo non visitati. Se scegliamo la proposta di Valentino,come spiegato prima, tale questione non si presenta perchè il bambino può decidere di tornare alla scoperta di un altro pianeta.
Domani pomeriggio o giovedi o venerdì è possibile incontrarsi ?
Un saluto a tutti! flower
Alessia

Alessia Cassetti

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 11.04.10
Età : 40
Località : Frosinone

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  valentino lacquaniti il Mar Apr 20, 2010 6:21 pm

Ciao cari;
per una riunione collettiva io sono disponibile giovedi pomeriggio,o al limte sabato; però trovo che sia utile solo se siamo tutti.
Diversamente , diamoci sotto con il forum !

Riprendendo la discussione di ieri e il post di alessia, con un pò di brutale schematizzazione direi che abbiamo 4 proposte:

1) Gazebo singolo; gioco di ruolo; il pubblico crea un gruppo di esploratori; il viaggio è "aperto" nel senso che lo scenario è variabile e deciso dal pubblico. Tramite esperimenti [che vengono fatti dal pubblico con la nostra guida] noi mostriamo cosa succede nello spazio vuoto o nei vari pianeti e sta a loro trovare le "contromisure" adeguate, magari con l'aiuto di un supereroe.

2) Vari gazebi; percorso geografico; sempre gruppo di esploratori, ma stvolata mettiamo in scena i vari luoghi [raggruppati per analogie] visitabile. Il percoro può essere fisso, come un tour o variabile a scelta del pubblico

3) Vari gazebi; percorso "sensoriale"; stavolta ogni gazebo è dedicato ad una area tematica, che può essere uno dei sensi/percezioni o un aspetto fisico [atmosfera, acqua, gravità, temperatura]

4) Vari gazebi; percorso "elementale"; aria acqua terra fuoco.

quindi, cerchiamo di evidenziare i pro e i contro e il filo logico delle 4 opzioni.

Nei prossimi post, tempo permettendo cerco di approfondire la prima proposta e le obiezioni che avevo mosso alla proposta 4, e cerco di ordinare i vari esperimenti per "categorie" rivendibili ad uso delle proposte 2,3,4.

ciaooooooo,
Valentino

PS
Aggiungo un'altra cosa:
mi pare che , involontariamente, i fisici/astrofisici [e io tra questi ]abbiano un pò egemonizzato la discussione, per quel che riguarda gli aspetti scientifici intendo. Capisco che il committente, e il luogo, siano il museo astronomico, dunque le colleghe biologhe giocano "in trasferta" e forse sono un pò sfavorite; mi pare però che tra noi ci sia poco scambio di conoscenze. Quindi invito me stesso e gli altri colleghi astrofisici a non dare per scontate conoscenze che non sono proprie dei biologi, e parimenti le colleghe biologhe a non farsi scrupoli nel chiederci spiegazioni se alcuni argomenti non sono chiari e in egual misura a proporre e a spiegarci argomenti che invece noi ignoriamo.

valentino lacquaniti

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 13.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Carmela Mennuni il Mer Apr 21, 2010 12:41 am

cIAO A TUTTI,

Condivido le osservazioni di Alessia, anche se i 4 gazebo e cioè un percorso piuttosto che stare fermi mi piace di più. La struttura narrativa è un'aspetto che mi affascina sempre . Senza narrazione è impossibile catturare l'attenzione di un bambino per più di 5 minuti e se i bambini si agitano a ruota i genitori invece di seguire passeranno il loro tempo a dire:"stai fermo, non toccare, dove vai, vieni qui, non ti allontanare".
Propongo una struttura narrativa avvincente e lineare, semplice, di facile comprensione e aperta in modo che chiunque possa lavorarci su, aggiungere qualcosa, arricchirla. Ho pensato molto ai 4 elementi, forse è un pò difficile aggarciarli l'uno a l'altro in una narrazione lineare fruibile per i teppisti in erba.
Ri-propongo, con moderazione, l'idea del supereroe che guida in un'avventura che non è un GIOCO ma un'esperienza condivisa durate la quale partecipare (laboratorio) anche con la fantasia, anche con la curiosità tipica dei bambini e dei loro genitori che hanno ri-imparato ad essere bambini.

Ho trovato delle brevissime novelle di Gianni Rodari che potremmo utilizzare o dai cui potremmo prendere spunti per la narrazione.

Domani intorno alle 12,30 --13,00 passo al planetario, chi mi aspetta per il pranzo così parliamo???????
baci a tutti
carmela flower flower flower flower

Carmela Mennuni

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  alessandro carucci il Mer Apr 21, 2010 2:03 am

Riguardo la proposta dell'incontro, io sono disponibile da giovedì a domenica... ovviamente come dice valentino l'incontro è utile se siamo tutti

Riguardo le varie proposte, bravo vale l'idea dei pro e contro mi garba, quindi:

1) Gazebo singolo; gioco di ruolo; il pubblico crea un gruppo di esploratori; il viaggio è "aperto" nel senso che lo scenario è variabile e deciso dal pubblico. Tramite esperimenti [che vengono fatti dal pubblico con la nostra guida] noi mostriamo cosa succede nello spazio vuoto o nei vari pianeti e sta a loro trovare le "contromisure" adeguate, magari con l'aiuto di un supereroe.

Pro:
1) Di sicuro avrebbe un buon impatto sulla gente grazie al fatto di essere malleabile... in base alle varie scelte, inoltre se posta a modino anche la struttura narrativa ci accalappiamo anche i giovini (la "i" è voluta).
2) un unico gazebo riduce i costi e la possibile dispersione della gente, facilitando il compito di chi si troverà a guidarli nell'esperienza di laboratorio.

Contro:
1) La struttura, a mio avviso, si adatta di più ad una modalità gioco... piuttosto che laboratorio... quindi, dato che ci sarà anche una prova riguardante quest'ultimo punto... non sarebbe meglio giocarci questa carta (che per la cronaca trovo molto stuzzicante) in quella fase?
2) anche se la cosa non è proibitiva... dovremmo trovare delle piccole esperienze di laboratorio, diciamo 4, che siano significative per tutte le possibili scelte del pubblico... ovvero che abbiano senso su tutti i posti/pianeti che vogliamo considerare (francamente ritengo che questo sia superabile ma cmq è un piccolo contro)
3) Bisogna pensare bene alla postazione soprattutto in fatto di spazio a disposizione dei visitatori

2) Vari gazebi; percorso geografico; sempre gruppo di esploratori, ma stvolata mettiamo in scena i vari luoghi [raggruppati per analogie] visitabile. Il percoro può essere fisso, come un tour o variabile a scelta del pubblico

Pro:
1) questa soluzione può essere adattata anche per i punti 3 e 4. In realtà i nostri "esploratori" non è detto che debbano per forza fare un tour di tipo geografico, ma lo possono fare anche "sensoriale" o attraverso gli elementi.
2) la struttura a più postazioni (non per forza gazebi) è decisamente intrigante e da un senso anche di movimento che in generale è difficile da avere in un "laboratorio"
3) si presta ad una grande varietà di strutture narrative

Contro:
1) bisogna tenere d'occhio il portafogli perché in una struttura a più postazioni il prezzo sale in fretta.

3) Vari gazebi; percorso "sensoriale"; stavolta ogni gazebo è dedicato ad una area tematica, che può essere uno dei sensi/percezioni o un aspetto fisico [atmosfera, acqua, gravità, temperatura]

4) Vari gazebi; percorso "elementale"; aria acqua terra fuoco.

Discorso particolare per queste due opzioni che a mio avviso non sono altro che facce differenti del punto 2... come ho accennato nei pro di quel punto.
Cmq per completezza dò un mio giudizio anche a questi due punti... ma considerandoli come un unico punto.

Pro:
1) Il viaggio sensoriale o elementale a mio avviso può essere posto a fianco e non in sostituzione al concetto, che vorrei si trovasse modo utilizzare, del nostro supereroe. Attrarre i sensi dei nostri avventori avrebbe un sicuro effetto vincente sui più grandi (e per grandi questa volta intendo persone dai 14/15 anni in su) e se giocata bene acchiapperemo anche la benevolenza dei più piccini. Il viaggio tra gli elementi invece, a mio avviso, renderebbe molto più facile la creazione di laboratori... perché non dimentichiamoci che è questo quel che dobbiamo fare... la gente ha da zozzasse la mani, il naso, il viso e il cervello!!
2) In effetti, ma chi ce lo fa fare di costringerci in aree tematiche? Ovvero potremmo creare una serie di laboratori (ancora una volta diciamo tre o quattro) in cui mostrare gli effetti che rendono possibile la vita nello spazio, che siano pianeti, stazioni orbitanti, meteoriti o Terra(lo elevo a qualcosa in più di semplice pianeta... vogliate perdonarmi ma sono di parte), in cui inserire percezioni sensoriali (effetti visivi, o "puzze", o uditivi) in coabitazione con i 4 elementi cari agli antichi, o anche in coabitazione con aspetti fisici... lunedì non si è avuto tempo a sufficienza per sviscerare bene l'argomento ma i punti 2,3,4 sono tranquillamente mixabili.
3) Una struttura di questo tipo (2,3,4) ci permette qualcosa a cui prima non avevamo pensato... possiamo costruire il nostro laboratorio a partire dalla struttura narrativa e non cercare una struttura narrativa che si adatti al nostro laboratorio... ad esempio Carmela ha proposto delle novelle di Gianni Rodari... bene diamo un occhiata a tali novelle e vediamo se riusciamo a utilizzarle come impalcatura.

Contro:
ehmmm... mi sa che sono troppo di parte... non ne vedo Wink

Chiudo dicendo che ho letto ora il post di Carmela, io domani probabilmente ce la posso anche fare a fare un salto al planetario a pranzo, so che alessia e natascia stanno li... se siamo a sufficienza e se Carmela ci porta le (buone) novelle possiamo provare a vedere la struttura narrativa in pausa pranzo (Vale se tu passi all'uni ti ci posso portare io). Ci aggiorniamo a domani mattina.

Ciao

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Natascia il Mer Apr 21, 2010 2:36 am

Dunque...ho pensato tanto a tutte le idee venute fuori sia prima di lunedì che durante il nostro ultimo incontro e ho una proposta da fare, a me è venuta questa idea che potrebbe raccogliere un pò tutto, ve la espongo cercando di mettere i punti principali.

FINALITA': mostrare come e quanto si può sopravvivere su qualche altro pianeta del nostro sistema solare

STRUTTURA NARRATIVA: la Terra non ce la fa più, l'inquinamento, il buco dell'ozono, il surriscaldamento del pianeta, le risorse che diminuiscono insomma questo pianeta sembra non poterci ospitare ancora a lungo, dobbiamo partire per una missione che ci porti a scoprire se possiamo sopravvivere su qualche altro pianeta. Fare l'astronauta non è un compito facile, bisogna superare prove fisiche e studiare, ma non abbiamo tempo. Qui interviene il nostro supereroe, è lui che ci guida nella nostra missione e ci "rende" astronauti.
Prima di tutto ci "prepara" alla nostra missione avvertendoci su come saranno diverse le nostre "sensazioni" quando non saremo più sulla Terra; infatti su di un altro pianeta dovremo rivedere i nostri concetti di acqua, aria, terra e fuoco e di conseguenza i nostri 5 sensi dovranno agire in maniera diversa da come fanno sulla Terra.
Poi ci illustra i pianeti su cui andremo.
Il primo pianeta dove andiamo è Venere, considerato il gemello della Terra. Poi andremo su Marte, altro pianeta spesso associato alla Terra. E infine su Giove, il pianeta più grande!
A questo punto il gruppo si veste con tute spaziali, prende l'occorrente (ossigeno,acqua,microscopio e pc portatile) e parte per Venere.

Giunti su Venere alcuni dei nostri sensi sono subito messi a dura prova, non si vede bene, la pressione dell'atmosfera e troppo alta e fa caldissimo (i partecipanti verranno muniti di occhiali di carta con lenti fatte con carta lucida (VISTA), tappi per le orecchie (UDITO) e anche se sarà estate nel gazebo verrà messa una delle lampade per riscaldare (FUOCO) presenti l'inverno nel museo).
Quindi ci fermiamo, grazie ai superpoteri, e facciamo i nostri esperimenti:
su un tavolino facciamo scaldare e evaporare l'acqua completamente per far vedere come su Venere gli oceani siano evaporati perchè troppo vicino al Sole, e vicino facciamo la stessa cosa ma con sopra un coperchio che mostri come sulla Terra l'acqua evapora ma condensa nelle nubi e piove;(ACQUA)
su un altro facciamo l'esperimento della candela con e senza pianta;(ARIA)
possiamo anche raccogliere un pò di acqua sulfurea e fargli sentire l'odore perchè su Venere piove acido solforico;(OLFATTO)
possiamo analizzare al microscopio la "terra", intesa come crosta di Venere, facendogli vedere un pezzo di roccia vulcanica (TERRA)
Ci rendiamo conto che stiamo sopravvivendo solo perchè c'è il nostro supereroe a proteggerci...e andiamo avanti verso Marte.

Ora che siamo su Marte le nostre sensazioni cambiano, per fortuna è estate e fa una ventina di gradi, attorno vediamo tutto rosso (occhiali di carta con lenti di carta lucida rossa (VISTA)), prendiamo subito un pezzo di roccia (TERRA) e lo analizziamo al microscopio....ruggine!!!! ma allora c'è l'ossigeno???? ci vogliamo togliere il casco ma il nostro supereroe ce lo impedisce, l'ossigeno c'era ma non c'è più, qui l'ARIA è diversa...e l'ACQUA? è ghiacciata! ma allora quel ghiaccio che vediamo non troppo lontano da noi è ACQUA ghiacciata? (siamo atterrati vicino al polo di Marte) no quello è ghiaccio secco...e non va toccato! (qui potremmo avere a disposizione del ghiaccio secco e del ghiaccio normale).
Beh Marte è sicuramente meglio di Venere, riusciamo a sopravviverci per un pò grazie alla nostra tecnologia e senza i superpoteri, ma è certo che non possiamo trasferirci qui...andiamo avanti, resta Giove.

All'ingresso della postazione di Giove troviamo una bilancia (quella del museo ovviamente), saliamo e capiamo subito che c'è qualcosa che non va...il nostro peso è quasi triplicato! come facciamo a muoverci? (potremmo mettere delle cavigliere di qualche chilo ai partecipanti,non gli triplichiamo il peso ma comunque un pò di differenza nel camminare la sentirebbero)
Ci rendiamo conto che la TERRA non c'è! qui è tutta ARIA!!!! il nostro supereroe ci dice di stare aggrappati a lui perchè altrimenti sprofondiamo e veniamo schiacciati dalla pressione (potremmo ricreare la superficie di Giove mettendo una rete a mezzo metro da terra attraverso la quale camminare, rete che ha messo il nostro supereroe per non farci sprofondare nel gas).
Inoltre su Giove ci sono venti fortissimi e uragani perenni (mettiamo uno o più ventilatori).
Anche qui sopravviviamo grazie al supereroe....è ora di tornare sulla Terra

Finale: tornati sulla Terra tutto torna normale,qui siamo a casa, è una bella giornata/serata estiva e le nostre sensazioni senza tuta,tappi,occhiali e odori nauseabondi tornano normali. E' inutile cercare un'altra casa fra i pianeti, la Terra è la nostra unica casa e dobbiamo rispettarla per salvarla.

LUOGO: piazzale esterno.
Percorso attraverso 4 postazioni, la prima dove si accoglie il gruppo e ci si immedesima nella parte di astronauti/esploratori vestendosi e prendendo il materiale necessario alla sopravvivenza e per analizzare alcuni elementi del pianeta sul quale ci si dirige (ovviamente seguiti dal nostro animatore/supereroe); la seconda è dedicata a Venere; la terza a Marte; la quarta a Giove

TEMPI: penso che sia fra un'ora massimo un'ora e mezza

STRUMENTI: narrazione attraverso il supereroe
interazione attraverso le esperienze pratiche

CI SERVE: bilancia con peso su Giove, lampade per riscaldare,tavolini (sono nel museo)
proiettore, campioni di rocce diverse,carta opaca,cartoncini per gli occhiali,fornelletto da campeggio (ce li ho io)
ghiaccio secco, acqua sulfurea,carta lucida rossa,tappi per le orecchie,pianta,candele,campana di vetro,tute di carta,microscopio usb (da comprare)
ventilatore (c'è al museo?)
gazebo da 1 a 4 dipende dalle altre spese,altrimenti si allestisce qualcosa fra le colonne

BUDGET: da vedere nel dettaglio perchè è ora che vado a dormire! Sleep


Ecco ora potete prendere questo e farne ciò che volete!!!!!! Ho provato a metterci un pò tutto, l'idea di base di Valentino, il supereroe di Carmela, i 5 sensi e i 4 elementi, e pure le 4 postazioni! volevo mettere anche i 10 comandamenti ma non riuscivo a collegarceli sunny

Natascia

Natascia

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 27.03.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Natascia il Mer Apr 21, 2010 2:42 am

Ho letto il post di Alessandro dopo aver scritto il mio perchè lo ha pubblicato mentre scrivevo...forse ho unito in qualche modo i punti 2,3 e 4....spero lo leggiate prima di domani a pranzo così se ne può discutere. Sono d'accordo con Ale che l'idea del gioco ce la possiamo giocare alla prossima visto che ci sarà questa occasione e che anche a me piace molto...

A domani

Natascia

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 27.03.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Carmela Mennuni il Mer Apr 21, 2010 9:56 am

Ciao

letto tutto, pensato, riflettuto.
Natascia ha messo insieme sapientemente vari punti prendendo il meglio da ogni singola proposta.

La struttura narrativa secondo me è quasi perfetta . Dobbiamo però lavorare ancora tanto per snellire un pò semplificare il discorso sia narrativo che sperimentale. Stiamo attenti a non fornire troppi elementi, troppi concetti. Rischiamo di confondere, di appesantire . Poco ma chiaro.
Vengo da voi all'una meno un quarto così ne parliamo , poi per un appuntamento con tutti, fatemi sapere cercherò di essere presente.
Adopo (vorrei venire in bbicicletta ma temo che piova, uffa!)
Carmela flower flower

Carmela Mennuni

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  alessandro carucci il Mer Apr 21, 2010 12:50 pm

Ho letto adesso il post di Natascia...
Mi inchino di fronte alla sintesi che sei riuscita a fare di tutti vari discorsi. Very Happy
Ci si vede verso le 13 al planetario

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Un pò di prezzi

Messaggio  alessandro carucci il Mer Apr 21, 2010 1:31 pm

Tappi per orecchie - < 1€ a coppia

si potrebbe anche simulare l'effetto della pressione atmosferica sia su Venere che su Giove con delle
Ciambelle gonfiabili - circa 10€ l'una o con dei giubbotti salvagente (ma qui il prezzo è almeno il doppio a capo... ma dovrebbe garantire un migliore effetto)

Candele - 24 pezzi 5€ (ikea)

Contenitori in vetro (funzionano da campane) - dai 2 ai 10 €

Invece delle cavigliere per simulare l'aumento di gravità... non sarebbe molto più realistico un bel
Giubbotto zavorrato 10 Kg (per i più piccoli se ne prende uno più leggero) - circa 40€ (ma secondo me lo si trova anche a meno o ce lo costruiamo noi rimediando pezzi in giro)

Al momento devo uscire... poi si cercherà per quel che manca...

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

natascia, sei la meglio !!!!!!!!!

Messaggio  daria il Mer Apr 21, 2010 3:48 pm

Io approvo tutto quello cha hai detto.

per il budget, concordo con alessandro col giubbotto zavorrato, o in alternativa una cintura da sub, facilmente adattabile alle varie taglie.

su nencinisport.it ci voglio 7,50 € per la cintura e 6.90 € per ogni piombino da 1kg. risparmiamo moltisimo se i giubbetti zavorrati li confezioniamo in casa con bottiglie di plastica, sabbia, e strisce di stoffa. li posso fare io aggratis.

per l'acqua che condensa, ci vorrebbe una pentola di vetro, io al più ci posso mettere il coperchio, sempre in vetro, scippandolo alla mia cucina.

gli occhiali li facciamo con del cartoncino e della palstica trasparente colorata, seguendo queste sempli istruzioni

http://www.saperlo.it/guida/come-creare-degli-occhiali-3d-1519/ costo per una ventina di paia, 20 euro.

la rete di giove, o si compra, o si "costruisce con dello spago messo a "tela di ragno" tra i pali del gazebo (se il supereroe è ragnoman stiamo coperti ;-)).

il ghiaccio secco, non so quanto costi, ma ho trovato una ditta di roma che lo vende www.asaco2.it

mi aggiornate sul meeting do oggi?

ciauz! daria

http://lapeex.forumotion.com/post.forum?mode=reply&t=19

daria

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 10.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Natascia il Mer Apr 21, 2010 10:24 pm

perfetto Daria,pure io pensavo che potevamo fabbricare le zavorre in casa,le bottiglie possono anche essere riempite con acqua visto che le sabbia costa e non si può prendere al mare, anche gli occhiali avevo pensato di fabbricarli da noi e la rete per giove con lo spago.
Oggi ci siamo visti io alessandro carmela e alessia e abbiamo parlato un pò del budget,divisi i compiti per la ricerca dei materiali e carmela ha rimediato dei becher con cui far evaporare l'acqua, ora si informa su prezzi delle tute e dove comprarle, quando avremo il totale di spesa allora pensiamo a quali e quanti gazebo possiamo comprare...ma penso ce la faremo visto che possiamo fabbricare tutto da noi.
c'è l'idea di vederci sabato pomeriggio al planetario verso le 17,se è siamo almeno in 6 e cmq se è necessario, in realtà se riusciamo a definire il budget abbiamo praticamente finito.
in ogni caso,chi può venire sabato?????

Natascia

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 27.03.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  valentino lacquaniti il Mer Apr 21, 2010 10:27 pm

sabato alle 17 al planetario va bene per me !
ciuaooo

valentino lacquaniti

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 13.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

RAGAZZI

Messaggio  daria il Mer Apr 21, 2010 11:51 pm

sabato è il compleanno di mio figlio, come fo?

ho i nonni a casa, e le candeline da spegnere! venerdì no?? o magari sabato in mattinata. mi adatto a qualunque orario

per le tute, a cosa pensavate? ci sono quelle bianche di carta, da "pittore", costano intorno agli 8 euro da leroy merlin. in effetti se ci pensiamo bene sono piuttosto care, siamo sicuri che siano necesarie? tra l'altro che si fa? le si ricicla facendole indossare ai vari partecipanti? non mi pare molto igiennico ( lo so sono schifiltosa)

fateme sapè.

Daria

daria

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 10.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  alessandro carucci il Gio Apr 22, 2010 1:35 am

Salve a tutti,
in effetti quest'oggi mi ero lanciato in un impresa un poco esosa con i giubbotti zavorrati e l'alternativa del fai da te è ovviamente ben più conveniente... mentre, Daria, ci fornisci un'ottima notizia nel comunicarci la facile reperibilità delle tutine di carta in un posto come leroy merlin... in effetti non ci avevamo pensato che tali tutine sono anche semplicemente utilizzate dai pittori... o ci avevamo pensato e io mi ero distratto...? bho! cmq buono a sapersi.

Per quanto riguarda l'appuntamento di sabato, si era pensato tale giorno solo perchè si pensava fosse il migliore da un punto di vista logistico, dato che essendo un dì di fine settimana... ed in più prima di una festa... abbiamo pensato che fosse la scelta migliore... anche per lasciarci la libertà in seguito, magari di andare a cena assieme dopo... ma questo poi si vedrà.
Cmq stando le cose così come sono ora, tale incontro è solo un modo per definire gli ultimi piccoli dettagli e preparare un minimo di presentazione decente da consegnare lunedì... ovviamente a patto che qualcuno di noi non voglia apportare modifiche sostanziali al proggetto. Cmq, se non ho capito male, Carmela aveva intenzione di redigere un resoconto che mostrasse il nostro laboratorio in modo un poco più dattagliato e completo anche rispetto alle piccole sistemazioni discusse oggi... e che fosse anche modificabile da tutti in caso qualcuno volesse aggiungere/togliere/cambiare qualcosa - Caremela correggimi se ho sbagliato in caso contrario potrei anche mettermici io... tanto non farei altro che prendere il post di Natascia e modificarne qualche pezzettino.

Ciuaooo (e buona notte Sleep )

alessandro carucci

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 12.04.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Alessia Cassetti il Gio Apr 22, 2010 12:44 pm

Ciao a tutti!!
Io sabato pomeriggio non posso, ma come ha detto già ale e natascia l'incontro è solo una formalità ovviamente se tutti sono daccordo nel portare avanti la proposta di natascia.
Mi sembra di capire che manca solo il budget che può benissimo essere fatto via forum.
Anch'io sono daccordo nel tentare di costruirci giubbotti e occhiali così da risparmiare. Bisogna solo capire quanta stoffa comprare e quanto costa. Non è sicuro ma la stoffa la potrei procurare io, ve lo faccio sapere sabato pomeriggio.
Un saluto a tutti!! Very Happy
Alessia

Alessia Cassetti

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 11.04.10
Età : 40
Località : Frosinone

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: GRUPPO NUMERO 4

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum